Erbe spontanee: sono buone e fanno bene alla salute

Le erbe spontanee si inquadrano molto bene in questo webzine che vuole essere alternativo, libero e naturista quasi hippie

Le erbe spontanee sono molto comuni nei nostri giardini e nelle campagne e possono essere un valido alimento se ci si trova nel mezzo ad una scampagnata meditativa. La meditazione che proponiamo noi di Peach Pit non è quella di tipo orientale ma vivere al contatto con la natura. L’ambiente ci offre tutti gli elementi per depurare la nostra mente e prepararci a ricominciare a vivere la nostra vita. Parleremo in seguito in modo più approfondito della natumeditazione.

Quali sono le erbe spontanee che dalle nostre campagne possiamo cogliere per nutrirci? In questa guida ne proporremo tre in particolare, vediamo quali sono:

L’Ortica

Nonostante siano necessarie particolari cure nel coglierle per non avere urticazioni, queste piante hanno il medesimo gusto degli spinaci e sono diuretiche e depurative. Non possono essere mangiate crude ma è possibile farci una buona minestra in pochi minuti.

Borragine

Questa pianta può essere adoperata in moltissimi modi e tutta la pianta. Sia cucinata sia cruda. Possono essere fatte delle ottime insalate anche con i fiori che danno sapore e colore. Anche in questo caso si parla di una pianta decisamente depurativa.

Tarassaco

Pianta molto comune in Italia, il tarassaco non è solo molto buono da mangiare, crudo o cotto, è una pianta ricca di ferro e con ottime proprietà depurative.

Queste sono tre delle erbe spontanee presenti in Italia che possono offrire dei pasti leggeri, nutrienti e depurativi. Naturalmente bisogna fare attenzione a non prendere erbe simili a queste ma velenose. In seguito faremo altre guide di questo tipo in modo da potervi offrire un valido strumento per vivere in modo adeguato e a contatto con la natura.